Da quaranta anni per le strade di Bernalda (Mt)

Da quaranta anni per le strade di Bernalda (Mt)

In occasione dei festeggiamenti per i 40 anni dell’Associazione Storico-Culturale Trombonieri “Borgo Scacciaventi-Croce” Stefania Siani, responsabile del gruppo musici del sodalizio, condivide con noi il ricordo ormai quarantennale della partecipazione dei Borgo Scacciaventi-Croce alla festa di San Bernardino da Siena nella città di Bernalda (MT).

“Mai Gennaro Falcone avrebbe immaginato che una rappresentazione in costume in un paese della Basilicata, Bernalda, avrebbe cambiato e segnato per lunghissimi anni, la storia di quello che sarebbe stato il gruppo Trombonieri Borgo Scacciaventi-Croce, ma procediamo con ordine.  Gennaro Falcone nel 1975, era socio di un gruppo Trombonieri del Distretto Corpo di Cava, provenienti da Cava de’ Tirreni. Furono invitati a partecipare, per due anni consecutivi,alla manifestazione in onore di San Bernardino da Siena nella città di Bernalda. Da subito strinse rapporti amichevoli, con molti cittadini bernaldesi e soprattutto con un membro del Comitato Festa, Nicola Dommarco.
Nel 1977, fondò il gruppo Borgo Scacciaventi che dal 1978, iniziò a far conoscere ai bernaldesi. Ne è stato presidente e capitano per moltissimi anni. Dal 2002 a dirigere il Borgo Scacciaventi-Croce, in qualità di Capitano, vi è il figlio di Gennaro, Alessandro Falcone.
Da quasi quaranta anni consecutivi i Trombonieri Borgo Scacciaventi-Croce sono ospiti dei festeggiamenti in onore di San Bernardino da Siena nella città di Bernalda. Tra le fila dei trombonieri e musici, vi sono alcuni che non mancano a questo appuntamento annuale dagli inizi, a partire da Stefania Siani, responsabile del gruppo musici e zia del Capitano Alessandro Falcone, militante tra i tamburini già dall’età di 11 anni, Giovanni Saturnino responsabile chiarine e alcuni trombonieri veterani quali Leo Salsano, Carmine Vitale, Matteo Monetta, Carmine Di Martino Natale Lamberti e Massimo Palladino.
Ogni anno da circa quaranta anni, attendono con trepidazione di giungere a Bernalda, di abbracciare tantissimi amici come fossero fratelli bernaldesi. Invadono festosamente la città aggirandosi per le strade, con le loro magliette rosse recanti il logo del gruppo, il dio dei venti Eolo. Al calar del sole, si svestono degli abiti civili per indossare con orgoglio la divisa recante i colori sociali rosso, nero e verde. Coi loro pistoni, avanzano a ritmo serrato dei tamburi e chiarine, mostrando la maestria dei trombonieri nel maneggio di queste antiche armi d’ avancarica. Attraversano la città accompagnati da cori da stadio a cui rispondono col grido all’unisono “Bernalda” in segno di saluto e rispetto per una città tanto amata. Il gruppo Borgo Scacciaventi-Croce considera Bernalda una città, per molti versi, amata come la loro Cava de’ Tirreni. Il calore, degli amici Bernaldesi, è talmente gradito dal gruppo, che i soci ogni anno, fanno il possibile per prenotare la partecipazione alla manifestazione, con mesi di anticipo.
Passano gli anni, inesorabili, ma l’amore per Bernalda e i bernaldesi è come un fuoco che arde sulle cui fiamme Eolo continua a soffiare alimentandole sempre di più, da quaranta anni.”


Stefania Siani

Guarda le foto di Bernalda 2016

Bernalda 2016

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *